«

»

Lug 06 2017

Redazione

Stampa Articolo

L’arte astratta di Rinaudo approda a Perugia

Prosegue instancabile l’attività pittorica del Maestro d’arte Maurizio Rinaudo, di Osasco, il quale, lavorando contemporaneamente sul fronte estero e su quello italiano, non manca di partecipare alle più prestigiose attività artistiche in corso in Italia. Sino al 15 luglio, due sue recenti opere di arte astratta saranno esposte nel Museo Burri di Rocca Paolina, a Perugia, nell’ambito della manifestazione artistica “Metaformismo: l’Arte contemporanea nelle antiche dimore”, curata da Giulia Sillato. Si tratat di una mostra prestigiosa, in cui la celebre critica d’arte propone, all’interno di musei e antiche memorie storiche, le opere dei maestri del “metamorfismo” italiano, tra i quali il nostro Rinaudo. L’artista partecipa con due opere, realizzate nel 2017: si tratta di opere pittoriche di arte astratta (olio su tela), intitolate “Gualty 1” e “Gualty 2”, dedicate alla memoria dell’amatissimo figlio Gualtiero, prematuramente scomparso nel 2012. Anche in questi lavori emerge il tocco esperto ed efficacissimo di Rinaudo. Nella prima opera, lo sfondo ricorda quello di una tela squarciata da cui emergono colori vivaci, che danno vita a una sorta di visione onirica di una grande metropoli che sembra affacciarsi su un porto. Nella seconda opera, abbiamo una sorta di disco solare che pare emergere da un mare di colori vivaci, in cui il rosso e il giallo si alternano a pennellate di azzurro. Si tratta di opere vigorose, in cui il colore dialoga con lo spazio e la luminosità cattura l’attenzione di chi guarda, offrendogli emozioni intense e spalancandogli visioni tutte interiori. La mostra affianca Rinaudo ad altri maestri italiani del Metaformismo e sarà visitabile sino al 15 luglio. Verrà edito un catalogo contutte le opere esposte.

Segue articolo completo di Fabrizio Legger in edizione cartacea

Permalink link a questo articolo: http://www.settimanalemonviso.it/settimanalemonviso/larte-astratta-di-rinaudo-approda-a-perugia/