«

»

Mar 15 2018

Redazione

Stampa Articolo

Venticinque “Impronte di artiste”. 25 artiste in dialogo

L’archeologo Dean Snow, nelle sue ultime, ricerche ribalta decenni di supposizioni archeologiche e riconosce alle donne la realizzazione di gran parte delle pitture rupestri preistoriche. Gli artisti più antichi erano, quindi, donne. Un ruolo e un apporto, quello femminile all’ arte figurativa, di fatto scarsamente riconosciuto. Il segno lasciato dalle donne è spesso stato ignorato: un errore marchiano, anche se le teorie dell’archeologo dovessero verificarsi infondato, il pregiudizio di genere è davvero fuori luogo. Per riparare, almeno un poco, ma tutti i viaggi iniziano con piccoli passi, la Civica Galleria d’Arte contemporanea “Filippo Scroppo” di Torre Pellice propone la mostra collettiva “Impronte di artiste”, volutamente “tutta al femminile” e volta a dimostrare l’attualità di questa capacità femminile. Venticinque artiste riunite in una sola mostra, curata da Paola Malato. Dal 24 marzo (inaugurazione alle 17) al 6 giugno, si potranno ammirare le opere delle 25 artiste poste in dialogo Artiste capaci di sviluppare un pensiero astratto e simbolico.

Articolo completo sul numero in edicola a cura di Cristina Zanon

Permalink link a questo articolo: http://www.settimanalemonviso.it/settimanalemonviso/venticinque-impronte-di-artiste-25-artiste-in-dialogo/